Posted By On 02 feb 2015

Si sono da poco concluse le sfilate di Alta Moda di Parigi e Roma e allora voglio vedere con voi i trend del momento per quanto riguarda l’haute couture, di una cosa sono certa,da Parigi a Roma i veri must sono stati il tulle e le paillettes che hanno dominato tutte le passerelle.

Sfarzosa  è la donna di Chanel presentata all’interno di un giardino tropicale, che al classico bianco e nero, abbina colori accesi come quelli dei fiori: rosa,giallo,arancio,rosso e blu.La classica giacca Chanel viene proposta in versione mini ed interamente di paillettes.Le scarpe sono basse e immancabile è il cappello a tesa larga o la veletta, vero tocco di femminilità.Ultima uscita della sfilata” la mariée” ovvero la sposa, un’ampia gonna interamente ricoperta di fiori,guanti lunghi e cappello.Geniale!

Chanel

Chanel

Chanel

Chanel

Chanel

Chanel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un incontro tra madame Coco Chanel e Janis Joplin all’interno dei giardini di Tuileries è stata l’ispirazione per la collezione di Giambattista Valli,ricca di riferimenti retrò, romantiche velette sugli occhi, gonne a ruota, rouches,tulle,mantelle,mini abiti bon-ton ecco la donna di Giambattista Valli, una vera collezione principesca che alterna colori tenui a colori forti quasi fluo.

Giambattista Valli

Giambattista Valli

Giambattista Valli

Giambattista Valli

 

Giambattista Valli

Giambattista Valli

 

 

 

 

 

 

 

Più futurista è la donna di Christian Dior che abbina a fantasie geometriche l’utilizzo di materiali inconsueti come il latex,utilizzato per creare lunghi stivali effetto leggings… Arancio,verde,blu,bianco e nero i colori utilizzati.

Christian Dior

Christian Dior

Christian Dior

Christian Dior

DIO_0184

Christian Dior

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In puro stile Armani, abiti lineari, femminili con stampe che riproducono le foglie di bamboo e le immancabili giacche è cosi la donna secondo Re Giorgio che al classico blu, abbina tinte tenui come il verde salvia e l’azzurro polvere,per poi sorprendere tutti con abiti rosso fuoco.

Armani Privè

Armani Privè

Armani Privè

Armani Privè

Armani Privè

Armani Privè

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il must delle sfilate romane sono state le ampie gonne a ruota,stile anni 60, e la camicia da uomo proposte da Giada Curti, i colori sono chiari: rosa, azzurro e bianco.

Giada Curti

Giada Curti

La vera novità è stata proposta da Gattinoni che, in vista dell’expo 2015, ha messo,è proprio il caso di dirlo, in tavola 25 abiti creati con tessuti ricchissimi e ricami 3d… La food couture si è espressa al meglio con l’abito di pane, un pantalone in iuta ricamato con salatini e spighe di grano.Un ritorno alle origini, così è stata definita da Guillermo Mariotto, direttore creativo della maison.

Gattinoni

Gattinoni

Gattinoni

Gattinoni

Gattinoni

Gattinoni

Gattinoni

Gattinoni

 

Prima sfilata AltaRoma per il giovane Salvatore Piccione che ha ricamato, gonne, mantelle,borse e polsini con adorabili coccinelle da cui ha copiato anche i colori…Il rosso e il  nero infatti sono i colori dominanti della collezione.

 

Salvatore Piccione

Salvatore Piccione

Infine vi voglio parlare di una parentesi di alta moda milanese, quella messa in scena da Dolce e Gabbana.Fin ora gli unici stilisti che sono riusciti a sfilare al Teatro alla Scala di Milano.

Un’atmosfera unica,quasi surreale quella che si percepiva durante la sfilata, abiti voluminosi,ricchi ricoperti da manifesti del Teatro, mantelle in tessuti preziosi il tutto accompagnato da gioielli pezzi unici ideati dagli stilisti per la collezione di alta gioielleria.

A rendere il tutto più fiabesco la presenza di Roberto Bolle che si è esibito in quattro atti con Beatrice Carbone e degli allievi dell’Accademia Teatro alla Scala.

 

Dolce e Gabbana

Dolce e Gabbana

Dolce e Gabbana

Dolce e Gabbana

Dolce e Gabbana

Dolce e Gabbana

 

 

 

 

 

 

 

 

FC


Categorys: blog

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>